Condividi

» Articolo Meteo mondo

15/3/17 - Usa: la tempesta Stella con neve e vento forte

Usa:  la tempesta Stella con neve e vento forte

La temuta bufera Stella, la più imponente della stagione si sta abbattendo sugli Stati Uniti, facendo danni sulla costa nord orientale. La bufera interessa la bellezza di 84 milioni di abitanti, ha paralizzato voli, trasporti pubblici, scuole e uffici. Tra le città più a rischio ci sono Boston e New York. Mentre in Connecticut è vietato mettersi in viaggio sulle strade, pena il rischio di una multa di 90 dollari, nella Grande Mela il governatore Andrew Cuomo ha dichiarato lo stato di emergenza. Nella città di New York City, tuttavia, il peggio è stato evitato. Anche se fiocchi di neve e ghiaccio hanno ricoperto di bianco la metropoli americana e il vento forte continua a soffiare, ora si aspettano 10-15 centimetri di neve e non più i 30-46 centimetri calcolati in precedenza.
Il sindaco Bill de Blasio continua comunque a consigliare alla popolazione di stare a casa e, se possibile, di evitare di mettersi al volante della propria auto. E' meglio lasciare liberi gli oltre 10mila chilometri di strade affinché possano essere pulite dagli spazzaneve. Per questo viene consigliato di usare i mezzi pubblici, anche se le linee metropolitane che non viaggiano sotto terra sono state chiuse e quelle che generalmente garantiscono un servizio espresso stanno facendo soste in tutte le stazioni. In altre regioni che si affacciano sull'Atlantico, tuttavia, è ancora atteso oltre mezzo metro di neve. E in quella chiamata New England (che comprende gli Stati di Connecticut, Maine, Massachusetts, New Hampshire, Rhode Island e Vermont) sono attesi allagamenti. C'è chi stima danni complessivi nell'ordine di decine di milioni di dollari. Anche il quartier generale dell'Onu a New York resta chiuso. La Grande Mela ha già annunciato anche la chiusura di tutte le scuole pubbliche.
Anche la sindaca di Roma si è vista costretta ad annullare il viaggio negli Stati Uniti: Virginia Raggi questa mattina sarebbe dovuta partire per partecipare al Women4Climate del C40, la rete delle principali città del mondo impegnate sui cambiamenti climatici. A causa della forte ondata di maltempo, i voli di questa mattina in direzione New York sono stati cancellati, motivo per il quale la prima cittadina non partirà e resterà a Roma.

Fonti: ansa.it


A cura di Teresa Memola




Questo articolo è stato letto 739 volte


Immagine che rappresenta gli ultimi Gli ultimi articoli di meteo mondo


Ritorna all'ultimo Articolo di Meteo mondo

Immagine di un archivioArchivio articoli "Meteo mondo"


Immagine di torna al top