Condividi

» Situazione Meteo Generale

25/2/16 - In mattinata forti instabilità sulla Calabria e ancora NE.

Correnti fredde e temperature in calo. Analisi modelli meteo

In questo fine settimana è atteso un intenso peggioramento delle condizioni meteo grazie alla progressione di una perturbazione Atlantica che dalla penisola Iberica si sta spostando pian piano verso la penisola Italica. Già nell'arco di questa settimana diversi minimi instabili hanno lambito le regioni settentrionali e centrali con leggere piogge. Da Sabato i fenomeni instabili diverranno anche di forte intensità dapprima sulle regioni settentrionali e successivamente su quelle centrali. Nuove allerte regionali si apriranno per le giornate di sabato 27 e Domenica 28 febbraio 2016 quando questa nuova formazione ciclonica proveniente dall'oceano Atlantico porterà piogge anche a carattere temporale-sco con tratti intensi e persistenti. Le temperature saranno in calo ed il calo toccherà anche il Sud da Domenica e all'inizio del nuovo mese.

Analisi modelli meteo

Le regioni più colpite Sabato 27 febbraio saranno Liguria Piemonte Toscana ed Emilia. Dal versante nord occidentale poi in discesa verso Sud su tutta l'area Tirrenica maggiormente colpita nella giornata di Sabato la parte settentrionale. I flussi non risparmieranno comunque nessuno perché in spostamento verso Sud Est nella giornata di Domenica interesseranno anche il versante nord orientale e Adriatico. Nuove allerte si apriranno anche sul Friuli Venezia Giulia. La formazione perturbata interesserà solo parzialmente il Sud, soprattutto la Campania che anch'essa nella giornata di Domenica parteciperà al maltempo con piogge a tratti intensi e più leggermente la Basilicata, il resto del meridione avrà solo un lieve aumento nuvoloso ed una ventilazione accesa con conseguenti mareggiate. Lunedì 29 febbraio la perturbazione Atlantica rimarrà ancora attiva con un area di bassa pressione sulle regioni settentrionali e centrali maggiormente Tirreniche, solo all'inizio del nuovo mese Martedì 1 marzo i flussi instabili saranno giunti con le ultime instabilità al Sud e sul Mediter-raneo Centrale causando una nuova area di bassa pressione, mentre sulle regioni settentrionali le prime schiarite e miglioramenti.


A cura di Staff Di Meteowebcam.it




Questo articolo è stato letto 3521 volte


Articolo aggiornato al Lunedi, Mercoledi e Venerdi

Ultimi 5 articoli Gli ultimi 5 articoli meteo


Ritorna all'ultima Situazione Meteo Generale

Immagine di un archivioArchivio articoli meteo precedenti


Immagine di torna al top