Condividi

» Situazione Meteo Generale

7/1/16 - Bel tempo, Giovedì tornano le piogge.

Sabato nuova perturbazione Atlantica sulle regioni settentrionali. Analisi modelli meteo

Dopo una prima spolverata di inverno nel periodo Natalizio le temperature sembrano tornate a stabilizzarsi ed ancora sempre sopra le medie, le correnti Artiche ci hanno solamente sfiorati sul settore Alpino e sull'Appennino. Dopo l'Epifania siamo appena usciti da una perturbazione Atlantica che ha lasciato i suoi ultimi segni al sud. Ora ci attende una giornata di transito tra l'allontanamento definitivo della perturbazione appena trascorsa ed una nuova che si affaccia dai settori settentrionali Europei sia occidentali che orientali. I flussi principali che in queste giornate stanno scorrendo a latitudini più elevate scenderanno più a sud e nella giornata di Sabato 9 gennaio 2016 approderanno sulle regioni settentrionali Italiane.

Analisi modelli meteo

Più a Sud sul Mediterraneo Orientale ritroviamo altri minimi instabili, però sospinti da correnti d'aria relativamente mite che causeranno degli addensamenti temporaleschi al sud soprattutto nel mar Mediterraneo e sullo Ionio, potrà giungere qualcosa sulla Calabria e nord della Sicilia dove il passaggio rapido grazie ad una accesa ventilazione comporterà la formazione di veloci instabilità temporalesche. La nuova settimana vedrà ancora il passaggio sempre da nord di altri flussi perturbati che lambiranno ancora le regioni settentrionali con nuvolosità compatta e rovesci a tratti intensi. I passaggi perturbati saranno ancora una volta rapidi e daranno il tempo all'anticiclone di riprendere vigore riportando generali condizioni di stabilità alternati a velature soprattutto nelle aree settentrionali e sull'Appennino dovuti ad un elevato grado di umidità. Fino alla fine della prossima settimana le temperature dovrebbero mantenersi stazionarie ma già alle porte a metà mese correnti di aria fredda di origine Artica piomberanno sull'Europa settentrionale e probabilmente daranno l'ultimo colpo di coda all'inverno italiano portando un nuovo calo delle temperature. Dai modelli GFS del 13 gennaio 2016 appare evidente l'ingresso di aria fredda che questa volta toccherà appieno tutta l'Italia, comprese le due isole maggiori portando gelo e freddo in maniera repentina.


A cura di Staff Di Meteowebcam.it




Questo articolo è stato letto 3965 volte


Articolo aggiornato al Lunedi, Mercoledi e Venerdi

Ultimi 5 articoli Gli ultimi 5 articoli meteo


Ritorna all'ultima Situazione Meteo Generale

Immagine di un archivioArchivio articoli meteo precedenti


Immagine di torna al top