Condividi

» Situazione Meteo Generale

31/12/15 - Nuvolosità variabile al nord, neve sulle Alpi occidentali di confine. Migliora sul resto dell'italia.

Temperature in calo e neve abbondante sul settore Alpino e sull'Appennino Analisi modelli meteo

Dopo un lungo periodo di stabilità e bel tempo sull'Italia con l'inizio dell'anno nuovo vedremo giungere dal settore Europeo occidentale un susseguirsi di flussi perturbati Atlantici che hanno interessato l'Europa occidentale e settentrionale già da diverso tempo. Ricordiamo la tempesta Frank che dall'Inghilterra si è poi divisa in due rami uno verso est e l'altro più a sud passando dalla penisola Iberica. Anche sul versante Europeo orientale troviamo attiva una depressione sulla Turchia accompagnata da venti freddi in spostamento verso ovest e probabilmente darà nei prossimi giorni dell'anno nuovo, le prime influenze negative sul settore Adriatico. Pioverà abbondantemente e torneranno copiose nevicate in montagna e sopratutto sull'Appennino.
La giornata del sabato 2 gennaio 2016 darà il via ad un cambio importante con l'arrivo del brutto tempo dapprima sul settore occidentale ed Alpino interessando tutto il Nord le regioni Tirreniche sino alla Campania. Per poi propagarsi verso est giungendo all'interno dell'Italia. Avremo piogge, copiose, e fitte nevicate sui rilievi Alpini sopra i 1300 - 1500 metri, lungo l'Appennino sopra i 1600 metri. Maltempo anche sulle isole maggiori anche se in momenti diversi, dapprima sulla Sardegna che vedrà il passaggio di diversi flussi perturbati che transiteranno sul Mar Tirreno e raggiungeranno la penisola italiana. La Sicilia invece sarà anch'essa interessata da due minimi perturbati uno da sud sul Mediterraneo orientale attiva sulla Turchia e l'altra in discesa da sud dal Mar Tirreno che giungerà sulla parte settentrionale nella giornata di Lunedì

Analisi modelli meteo

Domenica il forte maltempo interesserà soprattutto il sud ed il basso Adriatico. Al Nord le prime schiarite, vedrà il sopraggiungere di un nuovo peggioramento in arrivo sempre dalle perturbazioni Atlantiche che giungeranno in serie nella giornata di Lunedì 4 gennaio 2016.
La perturbazione porterà ancora delle precipitazioni dapprima sul nord Italia, non escludiamo nevicate a bassa quota, fin verso le pianure e poi al centro Sud con venti freddi settentrionali e un calo delle temperature. Martedì il forte maltempo si sposterà al centro sud intanto al nord più stabilità sulle pianure ma sempre in un contesto nuvoloso. Per l'Epifania, i primi miglioramenti sul versante occidentale ancora le ultime instabilità sul settore Adriatico e al sud


A cura di Staff Di Meteowebcam.it




Questo articolo è stato letto 4368 volte


Articolo aggiornato al Lunedi, Mercoledi e Venerdi

Ultimi 5 articoli Gli ultimi 5 articoli meteo


Ritorna all'ultima Situazione Meteo Generale

Immagine di un archivioArchivio articoli meteo precedenti


Immagine di torna al top