» Almanacco meteo

3/1/16 - Prime nevicate sui rilievi Alpini e nelle città del Veneto

Altri flussi perturbati in ingresso sul paese Immagine dell'anomalia delle temperature in Europa

E' arrivato l'atteso maltempo che dovrebbe contribuire a diminuire, oltre alla siccità, anche il livello di inquinamento nelle grandi città. Secondo i previsori di Meteowebcam i flussi perturbati, si susseguiranno almeno fino alla Befana. Dopo la pioggia, su gran parte del nord e del centro si sono verificate deboli nevicate in Trentino, Piemonte e Valle D'Aosta nella giornata di sabato 2 gennaio 2016, la neve ha fatto la propria comparsa anche in Veneto , alle prese da due mesi con la siccità. Nevischio sulle città, da Padova a Verona, qualche fiocco bianco invece su Vicenza, unica provincia dove la nevicata dal pomeriggio ha preso vigore.

Immagine dell'anomalia delle precipitazioni in Europa

Neve ad Asiago, con un paio di centimetri accumulati su strade e tetti. La temperatura registrata è stata di poco superiore allo zero in pianura. Lievi nevicate ma con il rischio di formazione di ghiaccio al suolo per il vento di Bora, anche sul Friuli Venezia Giulia e in Trentino Alto Adige, fiocchi a Trento, Belluno, Gorizia e anche Trieste nel cuore della notte grazie al calo delle temperature per via del vento freddo. Lunedì 4 gennaio altri flussi instabili raggiungeranno l'Italia accompagnati da venti freddi con un nuovo calo delle temperature e la neve sul settore Alpino potrebbe velocemente cadere anche sulle zone pedemontane e le pianure.


A cura di Maria Rosaria Volpe




Questo articolo è stato letto 2814 volte


Articolo aggiornato ogni 7 giorni

Immagine che rappresenta gli ultimi Gli ultimi 5 Almanacco meteo


Ritorna all'ultimo Almanacco meteo

Immagine di un archivioArchivio Almanacco meteo